Sostenibilità

Sostenibilità

Il GPL è il combustibile più sostenibile, tra tutti i combustibili fossili. I gas prodotti dalla sua combustione hanno infatti ridotte emissioni di CO2 e di altre sostanze inquinanti, come monossido di carbonio, idrocarburi incombusti, biossido di zolfo, ossidi di azoto, particolato o polveri sottili e composti organici volatili.

Il GPL, inoltre, non è un gas ad effetto serra, non è tossico, non è corrosivo e in caso di perdite accidentali, non inquina terreno, acqua e falde acquifere. Inoltre, le attuali infrastrutture logistiche del GPL sono capillari e non necessitano di ulteriori investimenti.

Dallo “Studio comparativo sulle emissioni di apparecchi a gas, GPL, gasolio e pellet” del 2016, realizzato da Innovhub – Stazione Sperimentale per i combustibili, si è rilevato, infatti, come il GPL mostri minori emissioni di tutte le principali sostanze inquinati (CO, NOx, COV, PM e IPA), come evidenziato dalla tabella sottostante.